Steve Jobs e la storia di Apple

apple-steve-jobs

La meravigliosa storia di Steve Jobs e della sua creazione Apple.

La storia inizia quando Steve Jobs, un giovane, energico, appassionato di elettronica, con un talento per la commercializzazione, incontra Steve Wozniak, ingegnere appassionato di elettronica, durante uno stage estivo presso la Hewlett Packard.

Insieme decidono di fondare la Apple Computer Corporation, partendo dal garage di casa. Era il 1976 e Jobs aveva solo 21 anni. L’azienda si affermò rapidamente come una delle aziende in più rapida crescita negli Stati Uniti.

Prima di Apple, quando la gente pensava ad un computer, pensava a macchine enormi che occupavano interi piani. Jobs è stato un visionario. La sua idea di realizzare un personal computer lo ha portato a rivoluzionare l’hardware del computer e l’industria del software, facendo sì che quasi ogni casa e ogni scuola in America fosse in grado di permettersi e possedere un personal computer proprio.

Steve Jobs e la Apple: inizia il viaggio

1972: Steve Jobs, mentre era ancora al liceo comincia a frequentare lezioni presso Hewlett-Packard, dove incontra Steve Wozniak.

1974: Wozniak, che si dilettava nella progettazione di computer, viene invitato da Jobs ad aderire al “Homebrew Computer Club” presso il Linear Accelerator Center di Stanford, dove appassionati di elettronica si riunivano per condividere le conoscenze e aiutare gli altri con i loro progetti. Jobs convince Wozniak a lavorare ad un progetto per costruire e commercializzare personal computer.

1975: Jobs e Wozniak iniziano a lavorare sul progetto Apple I, nato dal prototipo costruito nel garage, presentato nell’aprile 1976 all’Homebrew Computer Club di Palo Alto, con soli 200 esemplari commercializzati.

1976: Wozniak tenta di offrire ad HP la sua nuova idea, ma nessuno di HP sembra essere interessato. Jobs e Wozniak, quindi, decidono di vendere i loro beni più preziosi. Raccolgono un totale di 1300 dollari per avviare la loro società, che chiamano Apple Computer Company. Jobs convince Wozniak a lasciare il suo lavoro alla Hewlett-Packard per diventare il vice presidente responsabile della ricerca e sviluppo della loro società di nuova costituzione e Jobs stesso lascia il lavoro alla Atari per diventare il vice presidente della società.

jobs-woz-garage
Jobs e Wozniak a lavoro nel garage

Una mela al giorno

1976: All’inizio di quell’anno, Jobs e Wozniak portano all’interno della loro società Ronald Wayne per la quota del 10%. I tre ricevono il loro primo ordine da un negozio di computer locale chiamato “Byte Shop” per 50 computer Apple I ad un costo di $ 666,66 ciascuno. Ogni computer costa $ 100 di componenti per la costruzione. Ottengono questi componenti a credito (30 giorni) e per questo evadono l’ordine in soli 10 giorni, lavorando anche la notte nel garage di Jobs. Nello stesso anno, Wozniak termina il prototipo Apple II.

1977: Quell’anno, Apple assume Michael “Scotty” Scott, come primo CEO. Apple riceve il capitale di rischio di $ 250.000 dall’ex responsabile marketing di Intel, Armas Clifford “Mike” Markkula.

1978:  Nasce la figlia di Jobs, Lisa Nicole.

1979: Nasce Apple II Plus, che ha molta più memoria rispetto alla Apple II, e vende per $ 1195. Inoltre, quello stesso anno la Apple realizza la prima stampante per aziende, la Silentype, e il primo foglio di calcolo per micro computer, VisiCalc. Apple inizia a lavorare al progetto Lisa, che prende il nome dalla figlia di Steve Jobs, nata l’anno prima.

1980: Apple viene quotata in borsa e e dopo pochi giorni valeva 256 milioni di dollari. Alla fine di dicembre era valutata 1,79 miliardi di dollari.

1981: Markkula diventa il nuovo presidente e CEO di Apple. IBM mette sul mercato un PC acquistabile per $ 1,565. Questo PC contiene 16K di RAM, una “unità disco floppy” da 5.25 ed esegue la prima versione di MS-DOS. Anche non raggiungendo l’efficienza dell’Apple II, uscito 4 anni prima, il PC IBM diventa un successo immediato.

1982: La Apple rilascia 40 nuovi programmi software, apre un ufficio europeo e introduce il suo primo disco rigido. Nel dicembre dello stesso anno, Apple è diventata la prima società di computer, raggiungendo $ 1 miliardo di dollari di vendite annuali. Il Lisa Computer è dichiarato pronto per il mercato.

1983: Questo è un anno molto impegnativo per Apple. L’Apple Lisa è introdotto sul mercato a gennaio per $ 9.998 e nel mese di settembre, senza il pacchetto software per $ 6,995. L’Apple II è viene venduto a gennaio per $ 1,395. Nel mese di dicembre l’Apple III + è introdotto per $ 2,995 in sostituzione del difettoso di Apple III. Si stima che Apple perde metà della sua quota di mercato rispetto alla International Business Machines (IBM).

1984: Apple produce un PC compatto e dotato di un nuovo sistema operativo a interfaccia grafica: l’Apple Macintosh. Dotato di icone, finestre e menù a tendina, il Mac riscuote un successo strerpitoso. John Sculley sostituisce Markkula come CEO.

1985: A causa di recenti fallimenti, e di scontri con John Sculley, Jobs si dimette da Apple, ma mantiene la sua posizione di presidente del consiglio di amministrazione, anche se egli non ha alcuna influenza sulle decisioni. Apple fa causa a Jobs per aver fondato la Next Computer. Le due parti raggiunsero un accordo nel quale Jobs accetta un ridimensionamento dei suoi obiettivi e l’obbligo di far verificare alla Apple ogni nuovo prodotto NeXT prima dell’uscita sul mercato.

1986: Jobs acquista gli studi di animazione Pixar computer da George Lucas per meno di $ 10 milioni.

1987: Apple festeggia il suo 10 ° Anniversario. Ross Perot investe $ 20.000.000 in NeXT. Il Mac SE e Mac II fanno il loro ingresso sul mercato.

1988: Microsoft rilascia 2.0.3 di Windows, che dispone di icone di Mac-like. La Mela fa causa a Microsoft e HP per violazione dei diritti d’autore di Apple sul software di sistema Macintosh. In quello stesso anno, vengono venduti oltre un milione di computer Macintosh, con il 70 per cento delle vendite alla società.

1989: Apple Corps, casa discografica dei Beatles, intenta una causa per violazione di marchio nei confronti di Apple. Nasce il sistema operativo NeXTstep. Apple due versioni di Macintosh e il primo computer portatile conosciuto come il Macintosh Portable.

1990: Daniel Lewin, uno dei fondatori NeXT si dimette. Microsoft rilascia Windows 3.0.

1991: Una delle fondatrici NeXT, Susan Barnes si dimette, insieme a Ross Perot. Pixar e Disney formano una partnership in cui la Pixar fa i film, la Disney li distribuisce, e entrambe le aziende condividono i costi di produzione e i profitti. L’Apple Corp. risolve la causa con Apple Computer, che paga $ 26.500.000.

1992: NeXT 3.0 viene annunciato e Microsoft rilascia Windows 3.1.

1993: Steve Jobs rimane solo alla guida della NeXT Computer, mentre Michael Spindler sostituisce Sculley come CEO di Apple. Sculley diventa il nuovo Presidente del Consiglio, ma si dimette da Apple nello stesso anno. Apple rilasciala prima Macintosh TV e il primo PDA Newton Message Pad che non riesce, in ultima analisi, a mantenere l’affidabilità promessa.

1994: Apple rilascia la sua prima Power Macintosh computer desktop così come la Serie Powerbook 500. Apple avvia la licenza del MacOS e annuncia la creazione di Pipino, un sistema multimediale domestico per il gioco, l’apprendimento e la navigazione in Internet. Apple riceve il PowerPC 603 e 604 CPU da IBM e Motorola.

1995: Disney Pixar sforna il suo primo film, “Toy Story”.

1996: Apple acquista il software dalla NeXT per $ 430.000.000. Steve Jobs torna ad Apple come consulente part-time al CEO. Gilbert Frank Amelio diventa il quarto amministratore delegato con il mandato più breve di qualsiasi CEO di Apple. Apple rilascia il suo computer Apple Performa 6400 Desktop.

1997: Apple celebra il suo 20° compleanno. Apple e Microsoft entrano in partnership, accettando di collaborare su diversi fronti di vendita e di tecnologia. Mac OS7.6 e MacOS 8.0 vengono rilasciati quell’anno. Jobs annuncia che Apple venderà computer direttamente agli utenti attraverso Internet. Il negozio online di Apple diventa un successo immediato. Il CEO Amelio e Ellen Hancock VP sono entrambi costretti a dimettersi. Dopo 20 anni, Jobs è finalmente nominato amministratore delegato (ad interim) della società che aveva creato nel suo garage. Apple e Microsoft si alleano: Microsoft investe $ 150 milioni di azioni Apple, mentre Apple include il browser Internet Explorer di Microsoft in ogni copia del MacOS.

1998: segna l’uscita del nuovo iMac, a prezzi accessibili ($ 999.00). Il design è elegante con una cassa in plastica trasparente rifilato in tonalità traslucide di blu o rosso, con un mouse più piccolo e una tastiera. L’iMac è pre-ordinato da oltre 150.000 utenti. Apple rilascia anche il PowerBook G3. Apple torna alla redditività e annuncia un profitto di $ 47 milioni nel primo trimestre.

1999: Viene annunciato il nuovo computer portatile iBook e i pre-ordini superano i 140.000. Questo nuovo computer portatile è disponibile in colori vivaci e include AirPort di Apple, la versione per computer di un telefono cordless che consente agli utenti di navigare in Internet in modalità wireless. Disney Pixar lancia Toy Story 2.

2000: Jobs diventa il CEO permanente di Apple. Viene rilasciato MacOS X, un sistema operativo nuovo di zecca. Apple rilascia AppleWorks 6 software per ufficio. Il sito web di Apple è completamente ridisegnato, con nuovi servizi come iTools, un servizio gratuito di spazio web per gli utenti Apple Macintosh, e iReview. Il PowerBook G3 (FireWire) ora funziona a 400-500 MHz ed è dotato di rete wireless AirPort. Vengono rilasciati l’iBook Special Edition e Power Macintosh G4 (500 MHz).

2001: Apple rivela il suo nuovo iMac con built-in CD-RW con le opzioni di colore “Indigo”, “Blue Dalmata”, “Flower Power” e “Graphite”. Nello stesso anno rilascia il Power Macintosh G4 Quick Silver. E nel mese di ottobre del 2001, Jobs presenta il rivoluzionario iPod, un lettore MP3 portatile con 5 GB di capacità, capace di contenere fino a 1.000 canzoni MP3.

2002: Apple annuncia il nuovo iMac con LCD G4 PPC CPU, 14 “, un software di editing fotografico gratuito iBook e iPhoto, e annuncia un profitto di $ 38 milioni nel primo trimestre. Apple Computer Inc., Sun Microsystems Inc. e Ericsson annunciano di aver unito le forze per sviluppare un sistema multimediale per i telefoni cellulari che utilizzano la tecnologia QuickTime Streaming di Apple. Apple rilascia l’eMac, un computer all-in-one con un display da 17 “CRT piatto e un processore G4 700 MHz progettato appositamente per il mercato della formazione. Apple rilascia iMac 17”, iPod 20 GB, iTunes 3 e MacOS X 10.2.

2003: Apple rilascia un 12″ e un 17″ PowerBook G4, il browser web Safari, Final Cut Express, iPhoto 2, iDVD 3, iMovie 3, i software di presentazione Keynote e Airport Extreme. Nel corso di un evento speciale di Apple Steve Jobs annuncia i nuovi iPod e iTunes  4. 4, che dispone di una libreria di musica in cui sono disponibili per il download 200.000 brani. Apple annuncia e rilascia Safari 1.0 e introduce il nuovo G5 Power Macintosh, il più veloce personal computer al mondo, un nuovo modello di iMac con USB 2.0 e nuovi formati per iPod. Apple dichiara, inoltre, di aver venduto più di 10 milioni i brani tramite iTunes Music Store, che lo rende un grande successo. Nasce anche un iMac piatto da 20 pollici.

2004: Jobs presenta la quarta generazione di iPod e il nuovo iMac G5 con una CPU PowerPC G5 sia con 1.6 Ghz o 1,8 GHz PowerPC, 17 o display TFT LCD da 20 pollici e SuperDrive (in due dei tre modelli). I prezzi partono da $ 1,299.

2005:   Viene rilasciato il Mac mini, che misura solo 6.5″ di larghezza e 2″ di altezza, e diventa il meno costoso di tutti i computer di Apple, in vendita per soli $ 499. . All’interno si trova un drive ottico (Combo o 2.5″ hard disk, uno spazio per AirPort Extreme e Bluetooth, e uno slot per la memoria). Non ci sono slot di espansione, e non c’è alimentazione interna. Apple annuncia il suo miglior trimestre di sempre. L’iPod mini, il modello più popolare di Apple, viene scavalcato dall’iPod Nano .

2006:  Il  MacBook Pro 15″ sostituisce il PowerBook 15″ in alluminio. Entra sul mercato il  MacBook Pro 17″ e l’iPod Nano ridisegnato (quello 2G è rivestito in alluminio ed era disponibile in 6 diversi colori).

2007: è l’anno del rilascio del modello originale di iPhone, il primo telefono cellulare di Apple, uno smart phone che combina un telefono cellulare, un iPod e un OS X. Esce il iMac in alluminio ridisegnato nella varietà 20″ e 24″, e l’iPod touch, un iPhone senza funzionalità di telefono cellulare o macchina fotografica.

2008: Apple introduce il MacBook Air. Esce la seconda versione per iPhone 3G e la versione 2.0 del iPhone / iPod touch.

2009: Apple rilascia il nuovo MacBook, la versione del MacBook Pro 17″ e svela il suo nuovo Magic Mouse.

2010: Apple rilascia l’Apple iPad e l’iPhone 4. Apple svela anche tutta la nuova linea di iPod, tra cui l’iPod Shuffle, il più piccolo iPod al mondo, con 2 GB di memoria, il nuovo piccolo iPod Nano con una interfaccia utente multi-touch e una durata della batteria di 24 ore, e il nuovo iPod Touch. Apple crea, inoltre, un nuovo social network per gli amanti della musica che chiama Ping. Infine, Apple rilascia la seconda generazione di Apple TV, che è un quarto delle dimensioni dell’originale Apple TV uscita nel 2006.

2011: Apple rilascia la seconda generazione iPad 2, un terzo più sottile dell’iPad 1, anche più sottile di iPhone 4.

24 Ago 2011: Steve Jobs si dimette da amministratore delegato e viene sostituito dal COO di Apple, Tim Cook.

5 OTT 2011: Steve Jobs muore serenamente a casa, all’età di 56 dopo una battaglia di 8 anni con una rara forma di cancro al pancreas.

Apple-Jobs

La storia di Apple continua…

tuttoin1

About tuttoin1

Tuttoin1 è la risposta a tutto cio che cerchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *