Aromaterapia: tutto quello che devi sapere

aromaterapia
Condividi

Aromaterapia

L’aromaterapia o terapia con oli essenziali si riferisce a una gamma di terapie tradizionali, alternative o complementari che utilizzano oli essenziali e altri composti vegetali aromatici.

Gli oli essenziali sono stati usati da migliaia di anni, con l’obiettivo di migliorare la salute o l’umore della gente.

È ormai acclarato che una serie di oli essenziali ha vari gradi di attività antimicrobica e si ritiene che abbiano proprietà antivirali, antimicotiche, insetticide e antiossidanti. 

Le applicazioni di aromaterapia comprendono massaggi, applicazioni topiche e inalazione.

Tuttavia, gli utenti devono essere consapevoli del fatto che anche i prodotti “naturali” sono sostanze chimiche e possono essere pericolosi se utilizzati in modo errato. 

È importante seguire i consigli di un professionista qualificato quando si utilizzano oli essenziali.

Usi

Una gamma di oli essenziali può aiutare a migliorare la salute e il benessere.

L’aromaterapia viene normalmente utilizzata per inalazione o come applicazione topica.

Inalazione: gli oli evaporano nell’aria usando un contenitore diffusore, spray o goccioline d’olio, oppure inspirati, ad esempio, in un bagno di vapore.

Oltre a fornire un odore gradevole, gli oli aromaterapici possono fornire disinfezione respiratoria, decongestionanti e benefici psicologici.

L’inalazione di oli essenziali stimola il sistema olfattivo, la parte del cervello collegata all’olfatto, inclusi naso e cervello.

Le molecole che entrano nel naso o nella bocca passano ai polmoni e da lì ad altre parti del corpo.

Quando le molecole raggiungono il cervello, influenzano il sistema limbico, che è collegato alle emozioni, alla frequenza cardiaca, alla pressione sanguigna, alla respirazione, alla memoria, allo stress e all’equilibrio ormonale. 

In questo modo, gli oli essenziali possono avere un effetto sottile ma olistico sul corpo.

Applicazioni topiche: oli da massaggio e prodotti per la cura della pelle e del bagno vengono assorbiti attraverso la pelle. 

Massaggiare l’area in cui deve essere applicato l’olio può aumentare la circolazione e aumentare l’assorbimento. 

Alcuni sostengono che le aree più ricche di ghiandole sudoripare e follicoli piliferi, come la testa o il palmo della mano, possano assorbire gli oli in modo più efficace.

Gli olii essenziali non vengono mai applicati direttamente sulla pelle. 

Devono sempre essere diluiti con un olio vettore (i più comuni sono l’olio di mandorle o di oliva).

Per eseguire un test allergologico casalingo:

  • Diluisci l’olio essenziale in un olio vettore a una concentrazione doppia rispetto a quella che intendi utilizzare
  • Strofina il composto in un’area delle dimensioni di un quarto all’interno dell’avambraccio

Se non vi è alcuna risposta allergica entro 24 a 48 ore, dovrebbe essere sicuro da usare.

Alcune persone riferiscono di sviluppare allergie agli olii essenziali dopo averli usati molte volte prima. 

Se appare una nuova risposta allergica, bisogna smettere di usarlo immediatamente ed evitare il suo odore.

Per ottenere una diluizione dallo 0,5 all’1%, utilizzare da 5 a 10 gocce di olio essenziale per ogni 50 grammi di olio vettore. Per una diluizione di circa il 5%, aggiungi 50 gocce per ogni 50 grammi di olio vettore.

Una concentrazione massima del 5% è generalmente considerata sicura per gli adulti.

Non è raccomandato l’ingestione o la deglutizione di oli essenziali. 

Presi per via orale, possono danneggiare il fegato o i reni.

Possono anche portare a interazioni con altri farmaci, pertanto, è sempre consigliato il parere di un medico.

tuttoin1

About tuttoin1

Tuttoin1 è la risposta a tutto cio che cerchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *