Cleopatra, la regina egizia reincarnazione di Iside

cleopatra
Condividi

Cleopatra

Cleopatra è stata una principessa d’Egitto. Suo padre era il faraone Tolomeo XII. 

Era intelligente e astuta, tanto da essere considerata la reincarnazione di Iside.

La sua famiglia aveva governato l’Egitto per 300 anni. 

Erano la dinastia di Tolomeo che era stata istituita dal sovrano greco Alessandro Magno

Sebbene governassero l’Egitto, erano in realtà di origine greca. 

Cleopatra era cresciuta parlando, leggendo e scrivendo greco. Si dice che parlasse ben 7 lingue.

Suo padre muore

Quando aveva diciotto anni, suo padre morì. 

Lasciò il trono sia a lei che a suo fratello minore, Tolomeo XIII. 

Essendo sposata suo fratello di dieci anni, dovevano governare l’Egitto come co-governanti.

Poiché era molto più grande, Cleopatra prese rapidamente il controllo come sovrana principale dell’Egitto. 

Tuttavia, quando suo fratello crebbe, iniziò a desiderare più potere. 

Alla fine cacciò la sorella dal palazzo e prese il posto di faraone.

Giulio Cesare

Nel 48 a.C., Giulio Cesare arrivò in Egitto. 

Cleopatra tornò di soppiatto nel palazzo nascosto dentro un tappeto arrotolato. 

Incontrò Cesare e lo convinse ad aiutarla a riconquistare il trono. 

Cesare sconfisse l’esercito di Tolomeo nella Battaglia del Nilo e Tolomeo affogò nel fiume Nilo mentre cercava di fuggire. 

Cleopatra, quindi, riprese il potere. 

Prima governò accanto ad un altro fratello minore, Tolomeo XIV, e più tardi, dopo la sua morte, governò con suo figlio Tolomeo Cesarione.

Cleopatra e Giulio Cesare

Avevano un figlio di nome Cesarione. 

La regina visitò Roma e soggiornò in una delle case di campagna di Cesare. 

Nonostante la sua storia d’amore con Cesare, desiderava che l’Egitto rimanesse indipendente da Roma. 

Costruì l’economia egiziana, stabilendo scambi con molte nazioni arabe. 

Era una sovrana popolare tra gli egiziani sia perché abbracciava la cultura egiziana sia perché il paese era prospero durante il suo dominio. 

Marcantonio 

Nel 44 a.C., Giulio Cesare fu assassinato e Cleopatra tornò in Egitto. 

Uno dei tre leader a emergere a Roma dopo la morte di Cesare fu Marcantonio. 

Nel 41 a.C., Cleopatra e Marcantonio si incontrarono e si innamorarono. 

Formarono un’alleanza militare contro un altro dei leader di Roma, Ottaviano.

Ottaviano era l’erede legale di Giulio Cesare. 

La regina voleva che suo figlio Cesarione fosse l’erede di Cesare e alla fine diventasse sovrano di Roma. 

Sperava che Marcantonio potesse aiutarla a raggiungere questo obiettivo.

Cleopatra e Marcantonio contro Roma

Cleopatra e Marcantonio unirono i loro eserciti per combattere Ottaviano. 

Le due forze si incontrarono nella battaglia di Azio. I due amanti furono sconfitti da Ottaviano e dovettero ritirarsi in Egitto. 

Morte

La morte di Cleopatra è avvolta dal mistero e dal romanticismo. 

Dopo essere fuggito in Egitto, Marcantonio tornò sul campo di battaglia nella speranza di recuperare e sconfiggere Ottaviano. 

Presto si rese conto che sarebbe stato catturato da Ottaviano. Dopo aver sentito la falsa notizia della morte di Cleopatra, Antonio si uccise. 

Quando la regina venne a sapere che Antonio era morto, divenne molto triste. Si uccise permettendo a un cobra velenoso di morderla.

Con la morte di Cleopatra, Ottaviano prese il controllo dell’Egitto e divenne parte dell’Impero Romano. 

La sua morte pose fine alla dinastia Tolomeo e all’Impero egiziano.

tuttoin1

About tuttoin1

Tuttoin1 è la risposta a tutto cio che cerchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *