La ricetta del calzone fritto

calzone fritto
Condividi

Oggi vediamo la ricetta tradizionale del calzone fritto.

Questo può essere farcito in vari modi, noi abbiamo preferito, in questo post, la formula che prevede mozzarella e prosciutto o mozzarella e salame, ma è possibile riempirli anche con provola e salsa di pomodoro, verdure, ecc. Insomma, a voi la scelta del contenuto! L’importante, però, è realizzare bene il contenitore, ovvero la pasta del calzone. Ecco come fare:

Ingredienti

  • 1 Lt di acqua
  • 1600 gr di farina
  • 500 gr di mozzarella o filante
  • 250 gr di prosciutto cotto o salame
  • 15 gr di lievito di birra
  • olio per frittura q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Versiamo in una ciotola sufficientemente  capiente l’acqua, e sciogliamo dentro accuratamente il sale. Quindi, versiamo nella ciotola circa la metà della farina, mescolando bene il tutto fino a ottenere un composto omogeneo. A questo punto, aggiungiamo il lievito di birra e dopo la parte rimanente della farina. Lavoriamo l’impasto energicamente ed a lungo, facendo attenzione a far entrare aria nella pasta. Continuiamo a impastare per il tempo necessario, fino a che non avremo ottenuto una pastella morbida ed elastica. Copriamo la ciotola e il composto con un panno pulito e facciamola riposare per oltre 2 ore. Una volta trascorso questo tempo, rimpastiamo energicamente per almeno altri 10 minuti. Poi, dividiamo l’impasto in panetti da circa 250 grammi, e lasciamoli riposare (sempre coperti) per almeno altre 4 ore. Naturalmente dipende dal clima e dall’orologio, ma vi suggerisco (se possibile) di rispettare comunque questi tempi.

Dopo, prendiamo un panetto e formiamo un disco piatto, alto circa 2/3 millimetri. Mettiamo gli ingredienti all’interno: prima la la mozzarella (stracciata con le mani) e poi il prosciutto cotto (o salame). Ripieghiamo la pasta su se stessa, e richiudiamo il calzone a metà a forma di mezzaluna. Chiudiamo con attenzione i bordi sigillandoli con le dita.

Mettiamo abbondante olio per frittura in una padella e portiamolo a 200 gradi di temperatura. Adesso possiamo friggere i calzoni. Estraiamoli non appena si indorano e poniamoli su una carta assorbente.

Un consiglio

La pasta deve essere chiusa benissimo, altrimenti si aprono ed entra l’olio.

About tuttoin1

Tuttoin1 è la risposta a tutto cio che cerchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.