Perseo, figlio di Zeus e Danae

Perseo
Condividi

Perseo (in greco antico: Περσεύς, Perséus): eroe mitologico greco, figlio di Zeus (re degli Dei) e di Danae (figlia di Acrisio, re di Argo).

Perseo, nella mitologia classica, figlio di Zeus e di Danae, gettato in mare con la madre dal nonno Acrisio (re di Argo) perché un oracolo aveva predetto che sarebbe morto per mano del nipote. Fu raccolto da Ditti, fratello di Polidette, a Serifo e da lui allevato. Per una promessa fatta a Polidette si imbarcò nell’impresa di tagliare la testa a Medusa, unica delle tre Gorgoni mortale, ma con la caratteristica di pietrificare chiunque la fissava negli occhi, attraverso la sua testa di serpenti. Gli vennero in aiuto, per questa folle impresa, Ermes ed Atena, i quali gli procurarono dei calzari alati, un elmo che lo rendeva invisibile, uno scudo riflettente e una borsa di pelle (kibisis) nella quale avrebbe dovuto riporre la testa di Medusa. Con lo scudo lucente regalatogli da Atena fece riflettere l’immagine di Medusa, in modo da non fissarla direttamente. Così riuscì nell’impresa e tagliò la testa della Gorgone, da cui uscirono l’eroe Crisone e il cavallo alato Pegaso. Montò sul cavallo e, sfuggendo alle altre due Gorgoni, si diresse in volo verso il paese degli Etiopi dove sposò Andromeda, dopo averla liberata dal mostro marino mostrandogli la testa di Medusa. La leggenda narra che Perseo fondò anche Midea e Micene.

About tuttoin1

Tuttoin1 è la risposta a tutto cio che cerchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.