Salomone, il re saggio che fece prosperare Israele

salomone
Condividi

Salomone

Nessun re nelle storie della Bibbia parla così alla nostra immaginazione come il re Salomone, che governò Israele dopo il re David. La Bibbia descrive il regno di Salomone come un’era di prosperità senza precedenti grazie alla sua saggezza, una qualità conferitagli da Dio.

Salomone riorganizzò il suo regno in 12 distretti che attraversavano i confini tribali in modo da centralizzare il potere a Gerusalemme. Per pacificare le sensibilità tribali, continuò la politica di suo padre, sposando mogli di molte tribù, cosa che lo agevolava molto nello stringere alleanze.

Salomone si occupò anche di giudicare casi civili, come quello in cui due donne stavano litigando per un bambino, ognuna sostenendo che il bambino appartenesse a lei. Il re, per dirimere la questione, ordinò che il bambino venisse tagliato in due, in modo che ogni donna potesse ricevere metà del corpo. Sconvolta, una delle madri chiese di dare all’altra l’intero fanciullo. Salomone sapeva che quella era la vera madre, perché nessuna donna avrebbe sopportato di vedere il proprio figlio ucciso.

Proprio da questo aneddoto nasce il termine di decisione salomonica, ovvero una divisione saggia.

La Bibbia dice che Israele divenne molto prospero sotto Salomone, e in effetti ci sono prove che l’oriente stava vivendo una forte crescita economica con l’aumento del commercio. La ricchezza permise a Salomone di mantenere la promessa del padre di costruire un tempio per ospitare l’Arca dell’Alleanza. Per fare ciò, lanciò una “campagna di donazioni” (una antesignana campagna di crowdfounding) che produsse 5.000 talenti d’oro e 10.000 d’argento (paragonabili a 100 milioni di euro odierni).

Quando il progetto fu terminato, tutti poterono ammirare la cittadella di bianco e oro sorta su Gerusalemme. Il Tempio costruito da Salomone sarebbe diventato il centro spirituale di quella terra. Nello stesso momento, il re costruì un anello di fortezze per proteggere il suo regno, come Megiddo, Hazor e Ghezer.

Il suo regno durò dal 970 al 930 a.C. e gli succedette il figlio Roboamo.

tuttoin1

About tuttoin1

Tuttoin1 è la risposta a tutto cio che cerchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *