Vaccino, come funziona e perché è importante?

vaccino
Condividi

Vaccino

Il vaccino è il modo più sicuro per proteggere chiunque da una malattia infettiva.

Una volta vaccinati, dovremmo avere la capacità di combattere la malattia quando si viene a contatto con essa.

Avremo praticamente un livello di protezione, o immunità, contro la malattia stessa.

Come funziona la vaccinazione?

Il sistema immunitario è una rete di cellule, tessuti e organi che lavorano insieme per aiutare a combattere l’infezione da batteri o virus nocivi. 

Quando un agente patogeno, come virus o batteri, invade il nostro corpo, il sistema immunitario lo riconosce come dannoso e attiverà una risposta per distruggerlo.

Uno dei modi in cui il tuo sistema immunitario combatte le infezioni è creando grandi proteine ​​note come anticorpi. 

Questi anticorpi agiscono come esploratori, dando la caccia all’agente infettivo e contrassegnandolo per la distruzione da parte del sistema immunitario. 

Ogni anticorpo è specifico per il batterio o il virus che ha rilevato e attiverà una risposta immunitaria specifica. 

Questi anticorpi specifici rimarranno nel sistema immunitario dopo che l’infezione sarà scomparsa. 

Ciò significa che se si verifica di nuovo la stessa malattia, il sistema immunitario avrà una “memoria” della malattia e sarà pronto a distruggerla rapidamente prima che ci si ammali e qualsiasi sintomo possa svilupparsi.

A volte, tuttavia, il sistema immunitario non sempre vince questa battaglia iniziale contro i batteri o i virus nocivi e ci si può ammalare gravemente o, in casi estremi, morire.

La vaccinazione è il modo più sicuro e più comune per ottenere l’immunità contro un batterio o un virus.

I vaccini contengono una forma innocua del batterio o del virus che causa la malattia contro cui vieni immunizzato.

Il batterio o il virus verrà ucciso, notevolmente indebolito o scomposto in piccole parti prima dell’uso nel vaccino in modo che possano innescare una risposta immunitaria senza sviluppare la malattia.

Il sistema immunitario attaccherà ancora la forma innocua di batteri o virus del vaccino e produrrà anticorpi per combatterlo.

Quanto è efficace un vaccino?

La vaccinazione è estremamente efficace con la maggior parte dei vaccini per l’infanzia efficaci nell’85% -95% dei bambini che li ricevono.

È considerato uno dei nostri più grandi risultati sanitari globali e si stima che salva 2-3 milioni di vite all’anno.

Grazie ai vaccini, le malattie potenzialmente letali, come la difterite, la pertosse e la poliomielite, sono ora relativamente rare. 

Guardando alla storia della malattia prevenibile con il vaccino, c’è un enorme calo nel numero di casi di una malattia a seguito dell’introduzione di un vaccino contro di essa. 

Attraverso la vaccinazione, alcune malattie sono state addirittura debellate completamente, ad esempio il vaiolo.

Questo tipo di protezione è noto come “immunità di gregge” ed è particolarmente cruciale per alcuni individui che non sono in grado di ricevere alcuni vaccini.

Ciò può includere coloro che sono troppo giovani, sottoposti a determinate cure mediche (come il cancro) o hanno una condizione di salute che compromette la funzione del loro sistema immunitario (come l’HIV).

Affinché l’immunità di gregge funzioni, un’alta percentuale della comunità deve essere vaccinata.

Di cosa sono fatti i vaccini?

Ogni vaccino sarà composto da ingredienti leggermente diversi a seconda della malattia a cui si rivolge.

Il principio attivo di un vaccino è una piccolissima quantità delle parti uccise, notevolmente indebolite o degradate del batterio o del virus contro cui stai vaccinando.

I vaccini contengono anche piccole quantità di conservanti e stabilizzanti, come il sorbitolo e l’acido citrico.

Questi possono già essere trovati nel corpo o nel cibo, di solito in quantità molto maggiori rispetto alla quantità utilizzata in un vaccino.

Tuttavia, l’ingrediente più abbondante in un vaccino è l’acqua.

Alcuni vaccini contengono anche alluminio, solitamente sotto forma di idrossido di alluminio.

L’alluminio si trova naturalmente in quasi tutti gli alimenti e l’acqua potabile e viene utilizzato nei vaccini per rafforzare e prolungare la risposta immunitaria che generano.

Anche la formaldeide è utilizzata nella produzione di vaccini.

È un composto organico che si trova in molti esseri viventi e gli esseri umani producono formaldeide naturalmente come parte del processo metabolico.

Sebbene sia vero che alti livelli di formaldeide possono essere dannosi per l’uomo, la quantità di formaldeide presente in qualsiasi vaccino è cinquanta volte inferiore a quella che si trova in una pera.

Per un elenco completo degli ingredienti di ogni singolo vaccino, è possibile fare riferimento al foglio illustrativo per il paziente o bugiardino.

Informazioni utili possono essere trovate sul sito del Ministero della Salute.

About tuttoin1

Tuttoin1 è la risposta a tutto cio che cerchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.